Aiuti

Published on Marzo 14th, 2014 | by Laura

0

Heather – 14 – Fiori di Bach

Heather è un fiore di Bach che fa parte degli AIUTI

Bach lo consigliava nell’ambito della solitudine

INDICAZIONI

Le persone che necessitano dell’aiuto di Heather odiano la solitudine e si sentono infelici e senza energia quando vi sono costretti, per questo motivo amano chiacchierare di sé stessi, della propria famiglia e dei propri malanni, avvicinandosi eccessivamente al loro interlocutore, attirandone l’attenzione anche con i gesti. Non lasciano a quest’ultimo neanche il tempo di intervenire o controbattere in quanto rappresenta per loro uno stimolo o una scusa per raccontare qualcos’altro di sé stessi. Bach definiva scherzosamente queste persone “attaccabottoni” e Nora Weeks descrive in una delle sue opere un uomo trattato con questo fiore: “se ti vedeva arrivare, scendeva dalla bicicletta, l’appoggiava contro la siepe e iniziava a parlare del suo catarro, delle sue vene varicose, dell’indigestione che aveva fatto e, se tentavi solo di andar via, ti afferrava il braccio e ti diceva “ma devo ancora dirti che …”.

In alcuni casi più rari si parla di Heather interiore quando l’eccessivo ripiegamento su sé stessi consiste in un’auto-osservazione continua.

TENDONO AD AVERNE BISOGNO

persone che sono state trascurate emotivamente durante l’infanzia, ipocondriaci e ansiosi, che spesso sono soli, come nel caso degli anziani. Ma possono anche essere persone che danno eccessiva importanza all’apparire, chi ha una personalità isterica e a volte anche un po’ superficiale ed egocentrica.

Fiori di Bach - Estratto Floreale n.1 - Agrimony
Fiori di Bach - Estratto Floreale n.14 - Heather
Flacone da 10ml

FRASI TIPICHE

  • “Sono talmente preso da me stesso che ho poca attenzione per i problemi degli altri”
  • “Io ho fatto … io ho detto … perciò io ho risposto … io sono convinto che …”
  • “Gli amici mi dicono che parlo troppo”
  • “Ho bisogno di parlare dei miei problemi, dopo mi sento molto meglio”
  • “Mi capita di attaccar bottone con chiunque”

Heather interiore:

  • “Sono così preoccupato per quella cosa, che non penso ad altro”
  • “Gli altri dicono che sto migliorando, ma se osservo bene i miei sintomi  non è poi così vero”

 

DISTURBI FISICI

Depressione, malattie con una componente di esagerazione, malattie con una continua auto-osservazione dei propri sintomi, tendenze ipocondriache, fame ansiosa. Coadiuvante nella terapia delle crisi d’ansia.

NEI BAMBINI

I piccoli che necessitano dell’aiuto di Heather sono dei bambini che parlano ininterrottamente, si intromettono in tutto ciò che fanno gli adulti e urlano o si disperano quando devono restare soli. Hanno la tendenza a pavoneggiarsi e un bisogno costante di pubblico e dimostrano di non aver alcuna sensibilità nei confronti delle esigenze altrui, sono poco compassionevoli anche nei confronti degli animali. Hanno inoltre la pretesa di una dedizione e un interessamento assoluti.

COSA SI ASPETTA CHI PRENDE IL FIORE

Di calmare l’ansia e ed essere accettato meglio dagli altri

Di diventare meno “ego-centrato” e più “Interiorizzato”

Di immedesimarsi maggiormente nelle situazioni altrui, imparando a dare

Di parlare meno ed ascoltare di più, sia gli altri, sia la propria interiorità, attualmente sommersa dall’ansia

 [Fiori di Bach – set completo]

FIORI COMPLEMENTARI

  • Chicory, quando alla base della personalità c’è una grande richiesta affettiva, della quale Heather rappresenta una manifestazione esteriorizzata
  • Larch, quando la causa di Heather è una scarsa autostima
  • Mustard, quando mancano le rassicurazioni degli altri, viene a subentrare una depressione nella quale non si individua bene la causa
  • Willow, quando le persone in questione oltre ad essere concentrate su sé stesse, sono anche ipocondriache, logorroiche e vittimiste, deluse ed arrabbiate con il mondo
  • Meglio non assumerlo contemporaneamente a Mimulus e Mustard insieme

 

Tags:


About the Author

Ciao a tutti! Sono Laura, nata nel 1986 e laureata in tecniche erboristiche nel 2010 presso l’Università degli studi di Padova. Il mio sogno è quello di aprire un’erboristeria tutta mia ma, per ora, ho pensato ad un blog per fare quello che mi piace di più: condividere le mie conoscenze acquisite durante gli anni di corso universitario e nei libri che ho letto e che leggerò! Potete contattarmi per qualsiasi dubbio mandandomi un messaggio di posta elettronica oppure commentando gli articoli che scrivo. Accetto ben volentieri anche le critiche se sentite la necessità di farle perché è dal confronto che possono nascere nuove conoscenze e c’è sempre da imparare da qualsiasi persona. Quindi buona lettura e a presto!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑